Ultimora

Toiletpaper, Cattelan e Ferrari a Villa Medici

I Giovedì della villa sono tornati e a Villa Medici continuano gli appuntamenti con l’arte. Il 2 maggio alle 19 i protagonisti sono Maurizio Cattelan e Pierpaolo Ferrari, ideatori del magazine Toiletpaper, insieme a Stefano Seletti e Charley Vezza, rispettivamente ideatori dei brand di design Seletti e Gufram. Sono stati coinvolti dai borsisti dell’Accademia francese Gaëlle Gabillet e Stéphane Villard. 

Si presenteranno? Non si presenteranno? Cattelan ha abituato il pubblico alle sue disapparizioni. Nel talk si parlerà del loro magazine. Un magazine fotografico nato per volontà di Maurizio Cattelan e Pierpaolo Ferrari. Sin dal primo numero ha dato forma a un immaginario surreale e fuori dagli schemi e a una narrazione visiva ambigua e controversa. ”Ci piaceva che l’idea e il progetto di Toiletpaper fosse un’etichetta applicabile a una vasta gamma di oggetti – spiegano Cattelan e Ferrari – siamo come degli scienziati sadici: tutto intorno a noi può essere infettato dal virus Toiletpaper”.

L’estetica della rivista è in grado di contaminare un’ampia serie di prodotti, enfatizzando il forte legame tra arte e design, come dimostrano le collaborazioni con Gufram, azienda italiana guidata da Charley Vezza, conosciuta nel mondo per le sue icone dissacranti e la sua anima pop, e il design brand Seletti che, sotto la direzione artistica di Stefano Seletti, si è sempre più affermato per la capacità di unire accessibilità e desiderabilità. Se nell’irriverente collezione Seletti wears Toiletpaper, le forti e inaspettate immagini del magazine infettano oggetti di uso quotidiano, con Gufram l’immaginario surreale di Cattelan e Ferrari dà origine ad arredi al d fuori della convenzione, che reinterpretano in chiave contemporanea lo spirito pop del radical design.

 

 

Commenti