Ultimora

Alla Gagosian una retrospettiva su Helen Frankenthaler

Mancano pochi giorni al prossimo opening della Gagosian di Roma. Questa volta protagonista della mostra è Helen Frankenthaler con la retrospettiva a lei dedicata Sea Change: A decade of paintings, 1974–1983, fino al 9 luglio e che si svolge in concomitanza con l’esposizione sull’artista a Palazzo Grimani durante la Biennale di Venezia 2019. La Frankenthaler è da tempo riconosciuta come una delle più grandi artiste americane del Ventesimo secolo. Figura di punta della seconda generazione di pittori astratti americani del Dopoguerra, è famosa per il suo ruolo fondamentale nella transizione dall’Espressionismo Astratto al movimento Color Field. Con la sua invenzione della tecnica soak-stain, ha ampliato le possibilità della pittura astratta, rifacendosi a volte anche al figurativo e al paesaggio in modo unico. 

Nell’estate del 1974 Frankenthaler affitta una casa a Shippan Point vicino a Stamford, nel Connecticut, affacciata sulle acque del Long Island Sound, segnando l’inizio di un importante periodo di cambiamento nel suo lavoro. La mostra, intitolata Sea Change, comprende dodici tele dipinte tra il 1974 e il 1983 fortemente influenzate dagli ampi panorami e dal movimento delle maree di questi nuovi paesaggi.

Info: https://gagosian.com

 

 

 

Commenti