Foto

California on Fire, un report sugli ultimi anni

Il potere distruttivo e maestoso dei periodici incendi in California, impressi dalla macchina fotografica di Jeff Frost. L’artista ha ritratto questi fenomeni appariscenti e mortali negli ultimi cinque anni, compreso quello passato, che ha registrato la stagione di incendi più devastante della storia. Le foto saranno esposte durante Desert X, la biennale d’arte di Coachella. Quando Frost ha saputo che la biennale avrebbe avuto un focus importante sul cambiamento climatico, ha voluto far sentire la sua voce. «Il cambiamento climatico fa le sue vittime» racconta per artnet News. «La crisi la stiamo già vivendo, non riguarda più solo il futuro». Solo nel 2018, si sono verificati più di incendi all’aperto in California. Accanto alle fotografie, Frost ha fatto un film, California on Fire, che documenta l’impensabile devastazione che gli incendi si lasciano alle spalle. Frost spiega che questo genere di incendi non rientrano nel ciclo naturale delle foreste, perché sono così caldi che bruciano qualsiasi cosa trovino sul loro percorso, possono passare anni prima che la vegetazione ricresca e la situazione andrà solo peggiorando. La sua speranza è che il suo lavoro dia consapevolezza alle persone della violenza che l’uomo sta infliggendo alla natura e all’ambiente in cui deve vivere, descrivendo la sua opera come una “contemplazione sull’estinzione”. Estinzione che abbiamo prima inflitto ad altre specie, e che ora si rifa su di noi, con effetti permanenti di cui ancora non siamo consapevoli.

Commenti