Ultimora

Al via ARCOmadrid

Tutto pronto per ARCOmadrid, la fiera d’arte contemporanea di Madrid, che aprirà al pubblico domani 27 febbraio fino al 3 marzo. A partecipare un totale di 203 gallerie da 30 Paesi da tutto il mondo, di cui 165 nel Programma Generale, con le restanti all’interno delle sezioni curate. 14 in totale le gallerie partecipanti alla kermesse. L’evento consolida la sua prospettiva Latino Americana con la presenza del Peru come ospite d’onore, con una sezione dedicata, Peru at ARCO. Quest’ultima vede una selezione di 23 artisti tra cui Fernando Bryce, Miguel Aguirre, Elena Damiani, portati da sette gallerie nazionali e otto spagnole e internazionali, individuate da Sharon Lerner. Ai progetti curatoriali si aggiungono Dialogues, per un totale di 13 artisti, e Opening, il programma che si concentra sulle gallerie nate da meno di sette anni, con 21 di queste scelte dai curatori Tiago de Abreu Pinto e Ilaria Gianni, nell’ottica di proporre una ricerca che esula dai soliti centri d’arte. Circa il 40% delle gallerie porterà uno o due artisti provenienti da ambienti distanti, in modo da rinforzare la fiera organizzata da IFEMA come uno spazio per la scoperta di nuovi lavori e diverse generazioni. La qualità delle nuove leve sarà un aspetto determinante della trentottesima edizione madrilena. Tra le tante, alcuni nomi inediti per la sezione principale sono Meyer Riegger; Rodeo; Timothy Taylor e Edward Tyler Nahem. Tornano nomi già confermati negli anni passati, come Alexander and Bonin, Carlier Gebauer, Chantal Crousel, Esther Schipper, Gregor Podnar, Hauser & Wirth, König Galerie, Raffaela Cortese e Thaddaeus Ropac. Circa venti opere su larga scala saranno dislocati attraverso tutto lo spazio fieristico. Si tratta dei progetti speciali, la cui presenza conferma un certo impegno da parte delle gallerie partecipanti a presentare lavori ambiziosi di artisti come Jaume Plensa (Lelong), Sol Calero (Barbara Gross) e Jorge Piqueras (Henrique Faria).

Come parte dell’obiettivo di rinnovare e promuovere nuove collezioni e avvicinare nuovi collezionisti, saranno lanciate diverse iniziative. #mecomprounaobra, per esempio, con uno sguardo particolare sull’ambito digitale, fa un passo avanti permettendo al pubblico di acquistare online pezzi inferiori ai 2.019 €, offerti dalle gallerie che parteciperanno alla prossima edizione, dal 26 novembre al 26 dicembre. Parallelamente, Artsy.net offrirà la possibilità agli interessati di esplorare la fiera e le opere tramite la sua App.

Info: http://www.ifema.es/arcomadrid_01/

Commenti