Ultimora

La Galleria Monitor inaugura la prima mostra del 2019

Cinque artiste italiane a confronto, un tema, infinite interpretazioni. Stasera la Galleria Monitor di Roma inaugura la collettiva If it is untouchable it is not beautiful, di Paola Angelini, Aryan Ozmaei, Giuliana Rosso, Maddalena Tesser, Alice Visentin. A dar vita alla prima mostra dell’anno della galleria è l’indagine su qualcosa di palpabile e di sensoriale, come la bellezza, attraverso le campiture di colore, le prospettive falsate e i meravigliosi orizzonti che solo la pittura riesce a dare. Un ritorno alla pittura, quindi, con tutte le contraddizioni di cui è composta, ma anche l’epicità del proprio gesto e della propria esistenza. È in questo contesto che si inserisce la mostra, che fa dialogare affinità e distanze, esplorando la pittura nella sua autentica totalità. Si va dalle esplosioni di colore e le dimensioni titaniche di Alice Visentin alla ricerca sull’interiorità e il non sense come spazio possibile per realtà inconsuete di Giuliana Rosso. I tanti piani di lettura e le stratificazioni pittoriche di Paola Angelini dialogano con la memoria sospesa tra presente e passato di Aryan Ozmaei e le presenze femminili di Maddalena Tesser, a volte estremamente dettagliate, a volte appena accennate.  Insomma, un viaggio attraverso immagini e mondi diversi, uniti dalla pittura e messi in relazione dallo spazio che aprirà al pubblico stasera, fino al 30 marzo 2019.

 Info: https://www.monitoronline.org/rome-2/

 

Commenti