Ultimora

A Villa Massimo la mostra dell’attuale borsista dell’accademia Wolfgang Ellenrieder

Fino al 15 marzo l’Accademia Tedesca Roma Villa Massimo ospita la mostra – cartone – plastica – oro di Wolfgang Ellenrieder, attuale borsista dell’accademia. ”La pittura –  scrive Claudio Libero Pisano, il curatore, anche storico dell’arte – è ovunque, ma bisogna saperla cercare, nella plastica, nel cartone, nell’oro. È in una staccionata e si rivela solo dopo attenta osservazione. È nell’omaggio alle tecniche artistiche, anche le più antiche, come la serigrafia, la xilografia, il frottage. Non c’è quadro né telaio ma è pittura, vera pittura”.  Ellenrieder porta in scena infatti i suoi progetti come interpretazioni dello spazio, abbinando diverse superfici tra di loro in modo tale da non lasciar intendere a prima vista cosa rappresentino. Nella galleria di Villa Massimo vengono esposte fra l’altro grandi installazioni, Kiosk des Glücks (il chiosco della fortuna, 2016) e Stripes (2016), lavori in cartone, forex, plastica e Bretterwand (staccionata). Inoltre, saranno presenti vari dipinti su tela in cui l’artista utilizza la foglia d’oro come anche lavori tridimensionali. Ellenrieder è nato nel 1959 a Monaco di Baviera e analizza i rapporti tra realtà e finzione, tra orpello e pura virtualità. Le sue opere trattano costantemente della relazione tra l’immagine dipinta e i media digitali. 

Commenti