Ultimora

Riparte Arte Fiera. Sotto la direzione di Simone Menegoi tante novità

Apre dal 1 al 4 febbraio l’edizione 2019 di Arte Fiera, la manifestazione bolognese che quest’anno appare rinnovata su vari fronti, dall’immagine grafica al public program. «È una fiera che punta sulla propria italianità – spiega Simone Menegoi, Direttore Artistico – ma con uno standard di qualità internazionale; che sfrutta la propria forza sul moderno e l’arte postbellica, ma guarda alle tendenze contemporanee; che rafforza il suo legame con Bologna e la sua regione». Privilegiare l’approfondimento e la specializzazione, è uno degli obiettivi di quest’anno, incoraggiando i galleristi a presentare progetti ambiziosi e dal taglio curatoriale. Nel corso dell’edizione di quest’anno verranno assegnati il Premio Mediolanum per la Pittura Premio Arte e Progetto, Jacobacci & Partners Premio per la Fotografia Annamaria e Antonio Maccaferri Premio #ContemporaryYoung Premio ANGAMC Premio Rotary Bologna Valle del Samoggia Public Program. La direzione artistica di Simone Menegoi porta ad Arte Fiera, oltre a una selezione accurata di gallerie nella Main Section e nella sezione Fotografia e Immagini in movimento, cinque grandi progetti: la mostra Solo figura e sfondo, che riunisce  opere dalle collezioni istituzionali, pubbliche e private, di Bologna e della Regione Emilia-Romagna. Il secondo, Oplà. Performing activities, un programma di azioni che si svolgono in fiera, ai suoi margini e nella città; Il terzo progetto è dedicato al ruolo formativo dell’arte per i ragazzi con laboratori sul tema Arte e Scienza alla Fondazione Golinelli. Il quarto progetto è un programma di talk affidato alla rivista Flash Art, che diventa content partner a tutto tondo di Arte Fiera, il quinto progetto, infine, è Hic et Nunc, una lounge creata dall’artista Flavio Favelli e dedicata a tutto il pubblico di Arte Fiera. Per tutte le info: www.artefiera.it/home

Commenti