Ultimora

Inaugura a SpazioCima una mostra nata dalla collaborazione tra Chirico e Guglielmini

Inaugura il 20 novembre alla galleria SpazioCima a Roma, in via Ombrone 9, la mostra Il connubio. Curata da Valeria Arnaldi e organizzata da Roberta Cima, espone circa 20 opere nate dalla collaborazione degli artisti Natino Chirico e Giorgio Guglielmini. Chirico dipinge, Guglielmini fotografa; da questa fusione tra pittura e fotografia scaturiscono opere in cui diversi pensieri e impressioni, due stili, due medium e due poetiche creano un inatteso connubio. Chirico interviene sugli scatti fotografici di Guglielmini con pennellate di colore e, nella piena libertà espressiva di entrambi, lasciando intatta la visione dello scatto a cui si aggiungono una nuova energia e nuove sensazioni impresse dalla pittura, gli artisti percorrono una strada comune, che nell’incontro si arricchisce di nuovi significati. «Obiettivo alla mano – spiega Arnaldi  – Giorgio Guglielmini ferma l’istante, lo cerca e costruisce, lo definisce nella perfezione del momento e della forma a ricercare la bellezza ideale, che non è frutto di parametri precisi e prestabiliti ma di intensità e comunicazione. Sceglie lo sguardo, sollecita l’espressione, si fa incantare dal movimento. Fa dialogare la macchina fotografica con le modelle a rubare loro il segreto di un gesto. Natino Chirico all’istante dona eternità. Lascia che viso e corpi siano tela e soprattutto scrigno di emozioni, pensieri, sensazioni, anche qui intenzioni forse, sicuramente anima. E creatività. Fissa il suo sguardo negli occhi delle bellezze ritratte e compone la loro storia, fatta di luci, energia, passione, anche malinconia a volte. Natino Chirico indaga, approfondisce, “ascolta” l’immagine. E la rinnova. L’intenzione ammicca, l’impulso sollecita, la fantasia chiama. E la vita risponde». La mostra è visitabile fino al 30 novembre.

Info: www.spaziocima.it

 

Commenti