Ultimora

Il museo d’arte contemporanea Villa Croce cerca un nuovo curatore

Il museo d’arte contemporanea di Villa Croce a Genova, inaugurato nel febbraio del 1985, è ospitato all’interno di un parco in una villa residenziale del secondo ottocento: ha una collezione permanente di oltre 4.000 pezzi tra cui opere d’arte italiana e straniera, arte genovese e ligure dalla seconda metà del ’900, grafica italiana del secondo ’900 ed il fondo di arte astratta concreta Maria Cernuschi Ghiringhelli. Adesso è in cerca di un nuovo curatore che svolga le funzioni riguardanti le attività espositive con l’obiettivo di rafforzare il posizionamento del Museo nell’ambito culturale nazionale e internazionale attraverso l’attuazione di un programma di esposizioni temporanee di qualità che abbia attenzione anche alla sostenibilità economica del Museo ed all’affluenza di pubblico.

La persona prescelta deve possedere nelle sue competenze la programmazione delle attività espositive, ponendo in valore le relazioni nazionali e internazionali con altri professionisti, direttori di museo e collezionisti pubblici e privati, curando la promozione e la valorizzazione delle mostre e delle collezioni anche attraverso attività di formazione e divulgazione. Il candidato deve presentare insieme alla domanda di partecipazione un progetto da sottoporre a una commissione che mostri le linee di sviluppo del programma artistico del Museo da cui far emergere anche la metodologia di coordinamento con il modello di gestione del Museo, una programmazione di massima del primo anno, con avvio dell’attività espositiva dal gennaio 2018, ipotizzando un budget annuo di 70.000 euro circa da articolare nelle differenti voci di spesa, quantità e durata delle mostre, argomenti e contenuti di ciascuna, oltre eventuali azioni di fundraising per ciascuna di esse e infine, strategie di promozione e di comunicazione all’interno del complessivo modello di gestione del Museo. Per tutte le altre info: www.villacroce.org

Commenti