Ultimora

ArtNet compra una società d’analisi dei Big data, la Tutela Capital

A fine ottobre ci aveva già pensato Sotheby’s a lanciare un ponte fra il mercato dell’arte e i Big data. La casa d’aste ha infatti acquistato l’indice Mei Moses, un’enorme banca dati che raccoglie tutte le variazioni di prezzo di uno stesso lavoro venduto in tempi differenti, strumento fondamentale per cercare di intuire dove si sposta il mondo delle aste. Per una ragione vicina, ed è di pochi giorni fa, la società tedesca di compravendita online ArtNet, fondata nel 1989, ha acquistato Tutela Capital SA, società belga specializzata nell’analisi dei dati sul mercato dell’arte. Scopo dell’acquisizione è costruire un database dei risultati d’audizione degli scorsi trent’anni, un nuovo sito e un piattaforma di vendita online. «Ci è sembrata – dice il fondatore di ArtNet Hans Neuendorf a The art newspaper – una naturale evoluzione del nostro lavoro. Quando per la prima volta abbiamo provato da soli a raggiungere questi risultati, 15 anni fa, non avremmo mai potuto trovare uno specialista di dati e di arte».

Commenti