Ultimora

A Palazzo della Ragione, ancora pochi giorni per visitare la mostra di Giovanni Gastel

Ultimi giorni per visitare la grande mostra dedicata a Giovanni Gastel, Il celebrato volto che cattura volti e cromie come spazi di colore, forme rigorose, precise, decisamente iconiche. Il mastermind dell’arte povera Germano Celant affronta l’ampia retrospettiva, ospitata da Palazzo della Ragione sino al prossimo 13 novembre, elevando Gastel ad icona che produce icone, che mixa abilmente elementi propri della moda e della pubblicità superando i confini del mero estetismo per creare un prodotto che va oltre alla somma dei singoli elementi, che strizza l’occhio al pathos del fermo immagine cinematografico, colpevole peraltro della stretta parentela con l’eccentrico zio Visconti. “Ho esordito con una copertina che di solito arriva alla fine di una carriera” asserisce Gastel, e dalle sue parole più che mai si evince un’attitudine ad un esibizionismo sbalordivo mai sfrontato o volgare, avvolto da una patina non priva di concetto: ecco che le forme sinuose rosse e nere, intervallate dal bianco degli abiti delle modelle immortalate appaiono come una visione estatica che è sinestesia degli elementi sopracitati. Le nobili origini del fotografo si evincono attraverso le sue foto, dove pose plastiche abilmente studiate mai si accostano al kitsch: nelle fotografie di Giovanni Gastel trova spazio soltanto una raffinata leggerezza. Info: www.palazzodellaragionefotografia.it

 

 

Commenti