Ultimora

Palazzo Canova apre le sue porte per una due giorni dedicata all’arte

Esiste un luogo nel quale il tempo non si è fermato e ha conservato la sua vocazione ad accogliere i mestieri dell’arte, la creatività, la bellezza. Questo luogo è il Palazzo Canova, trasformato da luogo della memoria in luogo del fare contemporaneo, officina delle idee, spazio creativo e di socializzazione, e che sarà visitabile eccezionalmente il 23 e il 24 settembre per la manifestazione Palazzo Canova apre le sue porte. La struttura è il luogo dove lo scultore Antonio Canova abitava quando aveva deciso di trasferirsi a Roma nel 1779, ed è ora occupato dalla casa-studio di Luigi Ontani, insieme a tante altre realtà creative. In una via limitrofa si trova la fornace del celebre scultore dove ha sede l’Associazione Culturale, Canova 22, che è parte attiva della manifestazione. Questi due giorni vedranno realizzate diverse attività quali mostre, video installazioni e un laboratorio creativo per bambini.

In questo contesto di grande fermento finisce l’esperienza espositiva che ha caratterizzato Canova 22 fino a oggi: questo spazio, diretto da Fiorenza D’alessandro vedrà la nuova direzione artistica di Lori Adragna, assistita dalla giovane curatrice albanese Rezarta Zaloshnja, a partire da ottobre. La linea curatoriale di Adragna privilegerà performance e installazioni che dialogheranno con l’energia alchemica dell’ambiente circolare che caratterizza la fornace. Si alterneranno artisti emergenti ed altri affermati, italiani e stranieri. L’Ingresso è gratuito fino a fine disponibilità.  Info: www.canova22.com

Commenti