Ultimora

Alla Fondazione Memmo una performance di Fonassi lunga 12 ore

Nell’ambito della 16esima Quadriennale di Roma, la Fondazione Memmo presenta Ultradiana_I, una performance di Francesco Fonassi, curata da Francesco Stocchi. Il lavoro di Fonassi, già esposto in prestigiose istituzioni come il Palais de Tokyo, il Maxxi di Roma, la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo e la Fondazione Bevilacqua La Masa, questa volta consiste in una performance sonora per voce ed elettronica, mixata e riprodotta su nastro magnetico. L’interpretazione di Fonassi si svolgerà il 15 ottobre nell’arco di una sessione d’ascolto di di dodici ore (da mezzogiorno a mezzanotte). L’ultimo a fare una cosa analoga era stato Jan Fabre che al Teatro Argentina l’anno scorso aveva presentato una vera e propria maratona di una tragedia greca, con uno spettacolo della durata di 24 ore. La performance originale di Fonassi è stata prodotta nel parcheggio sotterraneo di Villa Borghese, senza la presenza del pubblico. L’ascolto prolungato di Ultradiana_I introduce il visitatore a una sorta di dimensione di rituale che influenza non solo lo stato di coscienza ma lo interroga anche sulla funzione evolutiva e linguistica dello spazio sonoro. Info: www.fondazionememmo.it/la_fondazione

Commenti