Ultimora

Una petizione per salvare la Fondazione Bevilacqua la Masa dalla chiusura

Da qualche giorno c’è un grande trambusto a Venezia per l’annuncio della chiusura della Fondazione Bevilacqua La Masa, ente che dal 1899 promuove l’arte contemporanea. Dal 1 settembre passerà sotto la gestione del Municipio di Venezia, quindi in realta’ si tratterebbe di un assorbimento della fondazione da parte del Comune di Venezia. La decisione dello scioglimento dell’Istituzione è stata presa dalla Giunta comunale guidata dal Sindaco Luigi Brugnaro, e sara’ accompagnata dallo scioglimento di altre tre Istituzioni, Gondola, il Centro maree, il Parco della laguna. Angela Vettese, presidente tra il 2002 e il 2013 della Fondazione, scrive sul Corriere: “La Bevilacqua La Masa nasce da un lascito molto puntuale del 1898, legato al testamento della duchessa Felicita Bevilacqua, la questione va capita quindi legalmente”. I due principali motivi di questa decisione sono risparmio e semplificazione ma è uno in particolare il grande rischio che si corre, e cioè che un’istituzione così attiva nel mondo artistico venga trasformata in un semplice ufficio pubblico. Quattro deputati veneziani del Pd, Davide Zoggia, Michele Mognato, Andrea Martella e Delia Murer hanno indirizzato una lettera al Ministro Dario Franceschini per esprimersi in merito ai tagli e alla probabile cancellazione di quella che, nell’ultimo secolo, si è imposta come punto di riferimento culturale a livello nazionale, una decisione che potrebbe essere realmente dannosa per la città. Intanto gli artisti si sono gia’ attivati con una petizione diretta al sindaco: Salvare la Fondazione e hanno gia’ raggiunto oltre mille firme: secure.avaaz.org/it/petition

Commenti