Ultimora

Vik Muniz fotografa il retro di quadri famosi

Come è fatto il retro di quadro? Se ve lo siete mai chiesto, non siete stati gli unici. La stessa domanda se l’è posta anche l’artista Vik Muniz. Per circa vent’anni infatti Muniz ha collezionato una serie di fotografie che ritraggono proprio la parte che mai nessuno vede di quadri famosi. Una mostra all’Aia nel museo Mauritshuis presenta tutta la serie che conta fra le sue fila il recto della Gioconda, della Ragazza con l’orecchino, La notte stellata e il Cardellino. Un’operazione prima di tutto concettuale quella dell’artista che ci ricorda come un’immagine ha un lato fisico imprescindibile, un supporto costruito con materiali quotidiani come legno e chiodi. Un lavoro che allargando un po’ il campo potrebbe inserirsi sulle ricerche di Lucio Fontana quando con i suoi tagli sulla tela tentava di rivelare un altro spazio pittorico. Muniz, se vogliamo, l’ha trovato, ma forse ha rovinato anche una poesia. Una serie quella di Muniz che si ricollega anche alla recente mostra della fondazione Prada intitolata proprio Recto Verso. Info: www.mauritshuis.nl

Commenti