Ultimora

Vincenzo Simone ospite a edicola Radetzky

Fino al 25 giugno c’è tempo per visitare il lavoro di Vincenzo Simone esposto nel recente spazio d’arte contemporanea milanese, Edicola Radetzky. Per l’occasione l’artista, classe 1980, ha ricoperto i vetri dell’ex edicola con carta dipinta a olio. Il progetto intitolato Ho visto il sole basso macchiato di errori sembra essere una riflessione sul supporto delle pittura. Un tema caro all’artista che l’ha spinto a dipingere su delle piscine di plastica e trasformare del vinavil in una tela malconcia attaccata a un muro. Nel lavoro milanese Simone ragiona sulla possibilità della carta di diventare materiale diafano e mostrare i segni lasciati dal pennello come una radiografia. Se durante il giorno l’installazione non è visibile nella sua piena complessità è solo con lo scendere della notte che le luci all’interno dell’edicola sbattono contro la carta e finiscono nelle sere milanesi rivelando come tracce i segni del pennello lasciati dall’artista. Come scrive Simona Squadrito nel presentare il lavoro: ”In esso non vi è alcuna forma di rappresentazione, ma solo pittura che conosce soltanto se stessa”. Info: www.edicolaradetzky.it

Commenti