Ultimora

Christine Macel è la nuova direttrice della biennale di Venezia

È stato nominato il nuovo direttore della biennale di Venezia del settore arti visive, l’incarico verrà svolto da Christine Macel. Oggi l’annuncio dopo la riunione di ieri del Cda della manifestazione veneziana presieduta da Paolo Baratta che così giustifica la scelta: «Dopo la Biennale Arte diretta da Okwui Enwezor, incentrata sul tema delle fratture e delle divisioni che pervadono il mondo, e da una constatazione del tempo presente come age of anxiety, la Biennale trova in Christine Macel una curatrice protesa a valorizzare il grande ruolo che gli artisti hanno nell’inventare i loro universi e nel riverberare generosa vitalità nel mondo che viviamo. La sua esperienza al Dipartimento della Création contemporaine et prospective del Centre Pompidou di Parigi, la trova da tempo in un punto di osservazione quanto mai ricco di potenziale per l’individuazione di nuove energie dalle varie parti del mondo».

Macel non è certo un nome nuovo nel mondo dell’arte contemporanea, dopo gli studi storico artistici infatti è stata conservatrice del patrimonio e ispettore della creazione artistica nel Ministero della cultura francese. Dal 2000 lavora al Pompidou come responsabile del dipartimento Création contemporaine et prospective. Per Macel non è neanche la prima volta a Venezia avendo curato il padiglione francese nell’edizione 2013.

Insieme al nuovo direttore sono state annunciate anche le date della manifestazione: dal 13 maggio al 26 novembre 2017. Info: www.labiennale.org/it/Home.html

Commenti