Ultimora

Talent Prize 2015, Alessandro Dandini de Sylva in mostra al museo Pietro Canonica

Il fotografo romano Alessandro Dandini de Sylva è fra i dieci finalisti del Talent Prize 2015 e presente nella collettiva dedicata al premio nel museo Pietro Canonica di Roma dal 15 al 29 novembre (qui le info). L’opera che ha convinto la giuria del concorso è Senza titolo (Cancellazione di paesaggio #343). Nello scatto, realizzato durante una residenza a Shanghai, de Sylva, immortala una serra cinese che rappresenta un sistema di crescita isolato dal mondo esterno, un modello assimilabile a quello cinese. Inoltre lo scatto ha delle zone volutamente sovraesposte, in fotografia il bianco da sovraesposizione è definito come assenza d’informazione, una condizione d’impossibilità nel leggere l’immagine che offre all’osservatore un’esperienza di riflessione.

Dandini de Sylva è nato a Roma nel 1981, dopo una laurea in Economia, si dedica alla fotografia analizzando soprattutto il tema del paesaggio. Nel 2014 presenta i suoi lavori nella galleria Operativa arte contemporanea, l’anno successivo è a Parigi nell’Istituto italiano di cultura mentre esce il suo libro d’artista Paesaggi. Dandini de Sylva è anche curatore del festival Fotografia ancora in corso al Macro di Roma. Info: www.dandinidesylva.com

Commenti