Ultimora

Inaugurato il nuovo allestimento agli Uffizi, l’ultimo del direttore Natali

Nuovo intervento da poco inaugurato fra le sale degli Uffizi. Modifiche che hanno permesso il riallestimento di 43 opere di cui 14 delle quali fino ad ora conservate nei magazzini. Gli ambienti restaurati vanno dal 25 al 32 e regalano al visitatore la possibilità di godere opere di grandi artisti fino a questo momento schiacciati dai maestri del rinascimento con i quali dividevano la parete. Così finalmente anche nomi come Alessio Baldovinetti, Domenico Ghirlandaio, Cosimo Rosselli, Pietro Perugino, Filippino Lippi, Lorenzo di Credi e Luca Signorelli hanno l’attenzione che meritano: a ciascuno di essi è infatti dedicata una sala. L’intervento può essere considerato come il lascito dell’ex direttore Antonio Natali, che cederà le chiavi degli Uffizi al tedesco Heike Schmidt. I lavori sono stati possibili grazie ai corposi finanziamenti, 600 mila euro, di Ferruccio Ferragamo che così motiva la sua scelta: «Mio padre Salvatore ha deciso di fondare qui a Firenze la sua azienda attratto dalle bellezze e dalla cultura della città. Questa iniziativa ci consente di esprimere gratitudine ai suoi abitanti per averci aiutato a far crescere il nostro marchio nel mondo». Info: www.polomuseale.firenze.it

Commenti