Ultimora

L’associazione Tales-On presenta all’Adnkronos due mostre sul tema dell’errore

Il 16 luglio dalle 10:00 alle 12:00 nella sede dell’Adnkronos in piazza Mastai, l’associazione culturale Tales-On presenta le mostre Pasolini e il Mondo Terzo e About the Error, che saranno entrambe inaugurate al pubblico il 30 settembre a Bogotà. Un’anteprima assoluta a cui interverranno Marco Milan, curatore delle mostre e ideatore di Tales-On, organizzazione no profit e piattaforma multimediale culturale che si basa sull’esperienze artistiche dell’emisfero meridionale del mondo, oltre a Roberto Chiesi, Direttore del Centro Studi Archivio Pier Paolo Pasolini e Roberto Villa, fotografo nei siti di Pasolini. Tales-On si sviluppa attraverso l’utilizzo e la sollecitazione di media diversi, invitando artisti e intellettuali a collaborare e a riflettere attorno ad un tema definito, generando così un archivio di pensieri e creazioni ispirati ai grandi temi contemporanei. Tema della ricerca, l’errore: «Volevamo superare l’accezione negativa di questo termine – spiega Milan – attraverso testimonianze e percezioni difformi dal culturalmente assonante e aspettato. Iniziamo dall’America Latina per la sua capacità di proporre strade alternative e visioni eterodosse in rapporto ai temi sociali, economici e culturali». La mostra About the Error/Sobre el Error raccoglierà nella Biblioteca Luis Ángel Arango, le esperienze 5 artisti colombiani già parte integrante di un libro d’artista distribuito gratuitamente a 500 istituzioni in tutto il mondo. Ogni artista presenterà un’opera inedita in continuità con quanto realizzato in precedenza per il libro d’artista. Contugua a quest’esposizione, una retrospettiva su Pasolini, all’interno del Museo de Arte Contemporaneo Banco de la Republica, che si innesta in una chiave di incrocio di culture tra Italia ed America Latina, quest’ultima nel ruolo di mondo terzo, teorizzato ed esplorato dal regista, e di affinità tematica tra il poeta e quell’Errore che tante volte ha etichettato la sua vita e le sue riflessioni. Info: www.tales-on.com

Commenti