Il 9 luglio il palamento europeo vota se si potranno ancora fotografare monumenti coperti da diritti

Bruxelles

Freedom of panorama è un’espressione che negli ultimi giorni sta girando molto in rete. Nonostante sia un concetto noto da anni a chi si interessa di diritto, è tornata alla ribalta per via di un voto al parlamento europeo previsto il 9 luglio che vorrebbe limitarne la libertà. Parliamo della possibilità o meno di fotografare monumenti pubblici coperti da copyright senza l’autorizzazione e senza rimborsare l’autore della costruzione per poi condividere gli scatti sulla rete. Difficile credere che venga approvato un voto che impedisca alle persone di fotografare liberamente all’aperto. Sia come sia l’ultima parola sulla faccenda spetta alla commissione europea che dovrà in caso proporre delle leggi sul tema. In ogni caso, ci sono già delle nazioni dove questa libertà è più controllata come in Belgio e in Francia che impediscono ad esempio a Wikipedia o a Facebook di pubblicare foto di edifici coperti da copyright. Contro il voto del 9 luglio è stata lanciata una petizione in rete che ha già raggiunto più di 351 mila sostenitori.

Articoli correlati