Ultimora

Scolpire volti con il gelato. Ecco i lavori di Makoto Asano

Si chiama Makoto Asano è giapponese e lavora con il gelato confezionato. Asano tratta l’alimento come fosse marmo o argilla e lo lavora in superficie componendo esclusivamente volti. A un primo sguardo non sembrano essere ritratti quanto generiche fisionomie soprattutto orientali. Il giapponese, così, usa il cucchiaino del gelato come fosse uno scalpello e il risultato è più vicino a un divertissement che a un lavoro d’arte. Sia come sia, questi piccoli lavori stanno spopolando sui social network a partire dall’Instagram del suo autore. Forse il binomio arte e cibo dell’Expo è stato preso troppo sul serio.

Commenti