Ultimora

Marina Abramovich accusa Jay-Z ma poi è costretta a chiedergli scusa

Marina Abramovich ha accusato Jay-Z di essere tirchio e di averla addirittura sfruttata. Il rapper, produttore, imprenditore, nonché marito di Beyoncé, avrebbe infatti inserito la sua performance The Artist Is Present nel videoclip Picasso Baby (dall’album Magna Carta… Holy Grail del 2013) senza poi versare il ‘contributo’ all’Istituto dell’artista, come i due avevano pattuito in precedenza. In questi due anni, dopo l’episodio, la Abramovic si è lasciata andare a dichiarazioni pesanti nei confronti del mondo della musica, sostenendo come cantanti e musicisti usino senza ritegno i performer. Vero, forse, se solo non fosse che Jay-z in realtà le avesse effettuato il versamento due anni fa, ma la performer non ne era al corrente. Per risolvere lo spiacevole incidente, è dovuto intervenire il Marina Abramovic Institute, che ha redatto un comunicato ufficiale in cui afferma che effettivamente Jay-Z ha versato una donazione due anni fa, facendo le scuse con gli interessati per il disguido. Basteranno le scuse a Jay-Z?

Commenti