Eventi

Tutto pronto per RomArt

Manca pochissimo alla cerimonia inaugurale che segnerà l’ingresso di RomArt nella scena contemporanea capitolina. Una rassegna che si pone come una sfida: la sfida di portare in una città ancora parzialmente legata all’arte antica e attualmente priva di una grande manifestazione internazionale, una ventata di contemporaneità. In programma alla Nuova Fiera di Roma, curata da Artiamo Eventi, la Biennale internazionale di arte e cultura, curata da Amedeo Demitry (qui l’intervista), ospita oltre 400 artisti provenienti da 50 nazioni differenti, in uno spazio espositivo di 12 mila metri quadrati, pronto a dare spazio a opere che rispecchiano l’arte in ogni sua disciplina tra pittura, scultura e installazione, fotografia, grafica, video e digital art. Sarà l’On. Valentina Grippo, Presidente della Commissione turismo e moda e relazioni Internazionali di Roma Capitale a tagliare il nastro inaugurale questo pomeriggio, 15 maggio, alle 17:00. Oltre alle opere in esposizione, sono tanti anche gli eventi collaterali, tra cui due personali legate una alla pittura e una alla fotografia, entrambe curate da Francesco Gallo Mazzeo, dedicate la prima a Ennio Calabria, esponente del figurativismo europeo, dal titolo Visioni – Fantastiche trame dell’invisibile e la seconda al fotografo Fabio Donato, dal titolo Immaginario – Invenzioni e storie di vita.

Una programmazione densa anche di appuntamenti di rilievo culturale: il 16 maggio alle 17:30 si svolgerà un incontro incentrato sul pensiero dell’artista tedesco Joseph Beuys e sul suo impegno per la salvaguardia della natura, del territorio e del rapporto uomo-ambiente, attualizzato sulla base dei dibattiti ambientalisti ed ecologisti che coinvolgono la società contemporanea. La conferenza sarà tenuta da Lucrezia De Domizio Durini, che opera da oltre quarant’anni nel campo della cultura internazionale, collaborando con i più importanti artisti dell’Arte povera e del concettuale italiano. Ma RomArt vuol dire anche musica. Il rocker Federico Poggipollini, cantautore e chitarrista prima di Litfiba, oggi di Ligabue, sarà infatti testimonial alla Biennale di arte e cultura con la presentazione in anteprima di Nero, il suo ultimo album in uscita il prossimo 26 maggio e sarà anche arbitro e giudice del premio Rock’n'art che consentirà a una delle opere in gara di diventare l’immagine di copertina della versione in vinile dell’album, in uscita nel prossimo ottobre. L’ingresso di RomArt è gratuito, per accedere basta registrarsi al sito www.romart.org e stampare il biglietto, con cui sarà inoltre possibile votare le opere preferite, negli appositi corner Vote For Me.

 

Commenti