Il museo dei suoni scomparsi

Londra

Alla fine doveva succedere, ed è successo. C’è un museo online che raccoglie tutti i suoni estinti o in via d’estinzione creato da Brendan Chilcutt. Nostalgico e melanconico ripropone quello che era il mondo tecnologico prima degli anni zero. Roba da nerd sentimentali, direte voi. Forse sì. Ma fatevi un giro, ascoltate di nuovo come diavolo faceva il Tamagotchi, che casino faceva la casseta nel video registratore quando girava, la suoneria dei primi Nokia, che era la stessa per tutti, il jingle di Tetris, l’avvio di Windows ’95, la musichetta di Pac man o quella di Super Mario. Per molti tutto questo non è mai esistito e questo è un bel modo per vedere da dove si è partiti. Per altri è solo una maniera in più per dire: ci sono stati tempi migliori. info: http://savethesounds.info

Articoli correlati