Antonio Ligabue e Pietro Ghizzardi protagonisti di tre mostre in giro per l’Italia

Mantova

Tre mostre e tutte e tre curate da Vittorio Sgarbi sono dedicate ad Antonio Ligabue e Pietro Ghizzardi, minimo comune denominatore: la follia. Due artisti che in occasione dell’Expo meritano di essere scoperti o riscoperti in tre diverse città: a Milano, nello spazio Eataly, li troviamo all’interno della collettiva che ospita artisti per ogni regione; a Mantova, nel palazzo della regione, Museo della follia, 190 opere di Ligabue, di cui 12 dipinti e 2 disegni inediti provenienti da collezioni private e 37 opere di Ghizzardi mai esposte e pubblicate prima; a Fontanellato, nella mostra Arte e follia con 30 capolavori di Ligabue e 50 di Ghizzardi di cui 9 inediti. Le esposizioni cominciano tutte verso maggio e rimangono aperte fino al 31 ottobre.