Ultimora

Francesco Bosso, due mostre sull’ordine e il disordine

Due mostre a Venezia per Francesco Bosso, fotografo italiano del paesaggio e della natura selvaggia in bianco e nero. Una al Centro Culturale Candiani The beauty betweenorder and disorder a cura di Walter Guadagnini, e un’altra nell’ambito della Biennale di Venezia, PresentNearness, curata da Susan Mains e Francesco Elisei. La prima, attraverso una sessantina di fotografie, accompagna il pubblico nell’evoluzione più recente della ricerca di Bosso, attraverso gli elementi di ordine e di disordine che caratterizzano la sua poetica. Una concezione del paesaggio, la sua, di ispirazione quasi romantica, fatta di variazioni del grigio e delle scale tonali. Per il padiglione Grenada della Biennale, Bosso presenta invece un’opera inedita, che sarà inaugurata il 6 Maggio, ma aperta al pubblico dal 9 Maggio al 22 Novembre. L’artista, agganciandosi al tema All the World’s Futures presenta un’opera che è espressione tipica del disordine in natura, che puntualmente il tempo riporta all’ordine.

Commenti