Ultimora

Premio Pulitzer per la fotografia alla redazione del St. Louis Post-Disptach e a Daniel Berehulak

La redazione del St. Louis Post-Disptach, il quotidiano di Charleston, South Carolina e il freelance del New York Times, Daniel Berehulak, vincono il prestigioso premio Pulitzer 2015 per la fotografia, rispettivamente per le proteste a Ferguson in Missouri e per l’epidemia di ebola nell’Africa occidentale. Nella categoria Feature Photography, sezione dedicata ai reportage, l’australiano Berehulak è stato premiato per aver documentato per quattro mesi diverse storie legate all’epidemia. Vestito dalla testa ai piedi con una tuta protettiva, una maschera al viso e grandi guanti, ha realizzato un servizio, che potete sfogliare qui, che racconta la lotta per la vita, gli aiuti umanitari, le vittime della malattia, le sofferenze e le speranze di milioni di uomini e donne. Un riconoscimento importante che va ad aggiungersi a quello della redazione del New York Times, premiata ancora per il lavoro capillare sulla comunicazione riguardo all’Ebola (categoria International Reporting). Nella categoria Breaking news, lo staff fotografico del St. Louis Post-Dispatch è stato invece: «Premiato per le immagini potenti della disperazione e rabbia a Ferguson, Missouri, un sorprendente fotogiornalismo che serve alla comunità e che informa».

Commenti