Foto

Pino Pascali, l’africano

Pino Pascali, l’africano è la prima esposizione mai realizzata in Sicilia di uno dei maggiori protagonisti dell’arte italiana del Ventesimo secolo. La mostra, ospitata nel museo Civico di Castelbuono a Palermo in collaborazione con la fondazione Pino Pacali di Bari, ricostruisce l’interesse dell’artista pugliese verso la ricerca di stili di vita a contatto con la natura in contrapposizione alla società moderna e al progresso tecnologico. L’interesse per il primitivo è presente in diverse opere di Pascali: dagli spot pubblicitari in cui raffigura animali della savana per lo studio Lodolo-Saraceni, fino alle finte sculture rappresentanti frammenti di dinosauri e cetacei; e ancora le liane, i ponti realizzati in strutture di pagliette di lana d’acciaio e gli attrezzi agricoli. Questi ultimi lavori, molti dei quali utilizzati come elementi delle sue azioni performative, sono documentati in mostra dalle fotografie provenienti dall’archivio del museo Pino Pascali e dal video Africa, realizzato negli anni Sessanta per la Rai, dove l’artista lavora come aiuto-scenografo per trasmissioni che ottengono un grande successo di pubblico. In mostra sono esposti inoltre la serie dei Totem realizzati nella metà degli anni Sessanta con tecniche e materiali misti. Il museo palermitano ospita contemporaneamente all’opera di Pascali anche una doppia personale di Virginia Ryan e Frédéric Brouly Bouabrè. Info: www.museocivico.eu

Commenti