Ultimora

La pietà di Michelangelo come non l’avete mai letta

Sergio Risaliti e Francesco Vossilla sono gli autori di Michelangelo, la pietà vaticana, libro edito da Bombiani che racconta la genesi e descrive la scultura in San Pietro del genio rinascimentale. Nel 1947 il cardinale Jean Bilhères de Lagraulas chiese all’artista di scolpire ”una Vergine Maria vestita con Cristo morto, nudo in braccio” per abbellire l’antica rotonda di Santa Petronilla. Come scrisse Giorgio Vasarinel 1568: ”certo è un miracolo che un sasso, da principio senza forma nessuna, si sia mai ridotto a quella perfezione, che la natura a fatica suol formar nella carne”. Gli studi sull’arte di Michelangelo hanno poco affrontato i rapporti tra l’artista e i suoi committenti, per mettere in primo piano il fulgore geniale del maestro fiorentino. Gli autori affrontano invece la Pietà vaticana concentrandosi in particolar modo sulla figura di Jean Bilhères de Lagraulas. L’indagine permette, inoltre, di approfondire alcuni degli aspetti più originali della raffigurazione: la sospensione della morte, la sublimazione degli aspetti più drammatici dell’evento attraverso la bellezza del nudo di Gesù e la grazia del volto di Maria, la studiata anatomia e l’arduo tema dell’incarnazione. Il libro viene presentato a Bologna il 27 marzo dove interverrano, oltre ai due autori, anche Elisabetta Sgarbi, direttore Editoriale Bompiani e Stefano Zuffi, critico d’arte. Info: www.artelibro.it/blog/2015/03/12/artelibro-presenta-il-libro-michelangelo-la-pieta-vaticana

Commenti