Ultimora

Dopo 9 mesi di restauro, tornano a splendere le Quattro Fontane

Dopo 9 mesi di restauri, costati 320mila euro, ieri sono tornate a splendere le Quattro Fontane realizzate da Pietro Paolo Olivieri, che si trovano a Roma all’incrocio tra via del Quirinale e l’omonima via delle Quattro Fontane, dove si può ammirare anche il capolavoro del Borromini, san Carlo alle Quattro Fontane. Quattro fontane rappresentanti il Tevere, l’Arno, Giunone e Diana, che finalmente da ora in avanti si potranno ammirare in tutto il loro splendore, ripulite dall’inquinamento che le ha ricoperte nel corso degli ultimi 25 anni e riportate ai loro colori originali, grazie al recupero del colore ceruleo del fondo della nicchia della fontana dell’Arno e del contrasto cromatico della decorazione nella nicchia di Diana. Il restauro è stato possibile possibile grazie ai fondi di Fendi, che sta finanziando anche il progetto di restauro di Fontana di Trevi, più complesso, che sarà invece ultimato nell’autunno 2015. All’inaugurazione del restauro del complesso delle Quattro Fontane anche il Sovrintendente capitolino ai Beni Culturali Claudio Parisi Presicce e il sindaco Ignazio Marino, che ha così definito su twitter l’intervento: «Bellissimo. Continuiamo così, a lavorare con i mecenati che amano la nostra città e la sua bellezza».

Commenti