Ultimora

Il fregio di Klimt rimane pubblico, niente da fare per gli eredi

Era il 1902 quando Gustav Klimt ha dipinto il fregio dedicato alla Nona sinfonia di Beethoven. L’opera è ora custodita nel palazzo della secessione viennese. Il lavoro era stato realizzato per la XIV esposizione degli artisti aderenti alla secessione e nei propositi iniziali doveva essere un’opera temporanea. Il lavoro è stato invece diviso in nove panelli e acquistato da Carl Reinighaus che poi l’ha rivenduta nel 1915 a August Lederer. Questo è stato l’ultimo proprietario del lavoro venduto dallo stesso collezionista allo stato negli ani Settanta per 750 mila dollari. Gli eredi di Lederer avevano sporto denuncia contro lo stato per aver ottenuto la vendita del fregio sotto forti pressioni ma niente da fare: la commissione consultata ha negato: Lederer avrebbe potuto chiedere il permesso di esportazione e nessuno l’ha costretto alla vendita. L’opera così rimane nelle stanze del palazzo viennese per la fortuna di tutti noi.

Commenti