Trends

Quando in passerella sfilano opere d’arte

A Parigi i riflettori in questi giorni sono puntati sulle passerelle della settimana della moda. Se ne parla in molti modi: sui giornali, in teleisione e sui social. Su Instagram in particolare, dove impazzano le foto delle modelle, degli stilisti e delle loro singolari creazioni. Oppure delle loro geniali intuizioni per presentare il proprio marchio. Come quella di Simon Porte Jacquemus, che per lanciare la sua omonima maison ha fatto sfilare le modelle come fossero opere d’arte viventi. Un’ispirazione manzoniana? La distanza è siderale, ma ad ogni modo il giovane talento della moda francese ha saputo stupire il suo pubblico. In passerella hanno sfilato ragazze con visi ”raddoppiati”: disegnati a tre quarti sul volto delle modelle al posto di un makeup più tradizionale altro non c’era che il prolungamento di un’opera d’arte del fotografo e artista berlinese Sebastian Bieniek.

LA FOTOGALLERY DELLE DOPPIEFACCE DI BIENIEK E DELLE MODELLE DI JACQUEMUS

Commenti