La mostra Fluxbooks mette a confronto i libri Fluxus con quelli degi borsisti Blm

Venezia

Fluxbooks è una mostra nata in collaborazione con Bevilacqua La Masa e la fondazione Bonotto. Punto di partenza dell’esposizione è indagare il libro inteso come oggetto d’arte, poetica che trova il suo punto massimo di espressione della corrente artistica Fluxus che rimette in discussione il libro sia nelle sue funzioni che nella sua struttura. La mostra è articolata in due parti: una sezione raccoglie i libri fluxus appartenenti alla fondazione Bonotto, mentre i lavori dei borsisti di Bevilacqua La Masa ispirati ai lavori fluxus fanno parte della seconda sezione. Le date da segnare sono dal 4 marzo al 26 aprile nelle sedi veneziane di palazzetto Tito e della galleria di piazza San Marco. Info: www.bevilacqualamasa.it/intro

Articoli correlati