Ultimora

Aste d’arte, il Novecento del secondo dopoguerra continua a macinare record

L’asta londinese di Christie’s ha confermato la tendenza che vede un’attenzione sempre molto alta per i grandi artisti del Novecento, soprattutto quelli del periodo del secondo dopoguerra. A cominciare con un’opera di Cy Twombly Untitled, del 1970, è stata venduta per 19,6 milioni di sterline (26,4 milioni di euro), risultando il lotto più caro della serata. Un dipinto di Gerhard Richter, dal titolo Vierwaldstatter See (Lake Lucerne) del 1969, è stato invece aggiudicato per 15,7 milioni di sterline (21,2 milioni di euro). Terzo podio, infine, per Francis Bacon, il cui Study for a Head, un dipinto del 1955 che raffigura Papa Pio XII, è stato battuto per 10.050.500 sterline (13,5 milioni di euro). Tra gli italiani, Paolo Scheggi ha conquistato il nuovo record personale: la sua Intersuperficie curva bianca, stimata 350mila sterline, è stata aggiudicata per 1.178.500 sterline.

Commenti