Ultimora

Caravaggio torna all’asta

Dopo quasi quarant’anni un’opera di Caravaggio torna protagonista dell’accesa scena delle aste newyorkesi. Tra il 27 e il 29 gennaio, infatti, Christie’s propone un celebre dipinto del grande artista. Si tratta di un olio su tela dal titolo Ragazzo che sbuccia la frutta. La stima oscilla tra 3 e 5 milioni di dollari, ma gli specialisti si aspettano un prezzo finale molto più alto. I lavori del Caravaggio in mani privati sono estremamente rari e il suo ultimo dipinto all’asta risale al 1976, quando fu proposto a Londra. L’opera Ragazzo che sbuccia la frutta, che fu dipinto nel 1591, poco dopo l’arrivo dell’artista a Roma, ha un’illustre provenienza, perché verso la fine del XVIII secolo fece parte della collezione del pittore Sir Joshua Reynolds (1723-1792), tra i più celebri ritrattisti inglesi della sua epoca. Il dipinto è stato esposto quattro volte in mostre: nel 1985 apparve nell’esposizione The Age of Caravaggio al Metropolitan Museum of Art di New York, al museo nazionale di Capodimonte a Napoli, nella rassegna The Genius of Rome alla Royal Academy of Arts di Londra nel 2001 e infine a palazzo Venezia a Roma. Nella settimana delle aste newyorchesi, Christie’s propone anche un olio su tavolo di Agnolo Bronzino, dal titolo Ritratto di un giovane uomo con libro, che verrà proposto con un’eccezionale stima di 8-12.000.000 di dollari.

Commenti