Ultimora

Il Reina Sofia si prepara ad aprire una sua succursale a Santander

Parte il primo progetto di ramificazione del museo Reina Sofia di Madrid che, dall’anno prossimo, aprirà a Santander una succursale con 120mila documenti e 3mila opere, focalizzate sulla storia dell’arte del XX secolo in Europa, America Latina e Stati Uniti. Dopo il Centro Botin, progettato da Renzo Piano, il capologuogo della Cantabria si apre sempre di piu all’arte contemporanea. La sede scelta per il futuro museo è quella della Banca di Spagna, proprietà del governo regionale, che ospiterà l’Archivio Lafuente, una vasta collezione assemblata dall’industriale José María Lafuente. Per la prima volta nella storia che il Reina Sofia abbandona lo storico edificio Sabatini e l’ampliamento di Jean Nouvel in modo permanente per stabilirsi in una seconda sede.

Commenti