Foto

Shepard Fairey al Pan di Napoli

Dopo il successo di Andy Warhol, ll Pan di Napoli inaugura la mostra dedicata a Shepard Fairey, in arte Obey, che resterà aperta fino al 28 febbraio. È la prima volta che un museo europeo che un museo dedica un’intera personale al guru della street art americana. Classe 1970, da molti soprannominato il Warhol vivente, Fairey ha consacrato la sua fama internazionale grazie all’immagine di Barack Obama sovrapposta ai termini hope (speranza), change (cambiamento) e progress (progresso), divenuta simbolo della campagna elettorale nel 2008 e definita da alcuni come la più efficace illustrazione politica americana dai tempi dello Zio Sam. Al museo napoletano, in tutto, 90 opere esposte, che raccontano la sua evoluzione artistica. La mostra è curata da Massimo Sgroi, che ha selezionato i lavori dell’artista e presenta celebri serie dei suoi lavori insieme a tele finora mai esposta, a cui si affiancano altre opere provenienti da collezioni private.

Commenti