Ultimora

Mart di Rovereto, Cristiana Collu lascia la direzione: «Troppa indefinitezza»

La direttrice del Mart di Rovereto, Cristiana Collu, lascia la direzione del museo. Il suo incarico terminerà all’inizio del 2015, alla scadenza del contratto triennale, anche se questo venisse rinnovato. Secondo quanto ha spiegato la direttrice del Mart, ”c’era bisogno di rilanciare e di comunicare una certa visione del museo, invece prevale una sorta di indefinitezza, probabilmente dettata dalla crisi generale che oggi investe le istituzioni culturali. La crisi porta a cercare un prodotto che garantisca i numeri e gli introiti, come se fossero gli unici indicatori”. ”Nella gestione di un’istituzione culturale, su punti come ricerca, conservazione e divulgazione non può esserci compartecipazione di pubblico e privato”, aggiunge Collu che afferma di non avere incarichi nuovi all’orizzonte. La Collu, 44 anni, aveva ereditato nel dicembre 2011 la direzione del Mart da Gabriella Belli. Storica dell’arte e curatrice di mostre, Collu nel 2004 ha vinto il premio Abo d’argento al miglior giovane direttore di museo italiano e nel 2006 ha ricevuto dal ministero dei Beni culturali il premio in qualità di direttore del Museo Man di Nuoro, come luogo di eccellenza nel panorama museale italiano. Professore a contratto di Storia dell’arte contemporanea alla facoltà di Architettura Ludovico Quaroni della Sapienza di Roma, dal 2007 è stata professore a contratto di Progettazione museografica alla facoltà di Architettura di Alghero e di Museologia alla facoltà di Architettura di Cagliari.

Commenti