Ultimora

Vincenzo Trione sarà il curatore del Padiglione Italia

Sarà Vincenzo Trione a curare il Padiglione Italia alla 56esima Biennale di Venezia. Ad annunciarlo il ministro della Cultura Dario Franceschiniche spiega come si tratti di una scelta assolutamente trasparente, fatta tra otto proposte avanzate. Il neocuratore sembra avere già le idee chiare, il titolo già individuato da Trione per il padiglione, sarà Codice Italia e il progetto ruoterà intorno all’idea di individuare lo stile italiano dagli anni ’70 a oggi, individuando 12 o 13 artisti ufficiali nel padiglione e qualcuno più giovane. All’esterno, poi, uno spazio dedicato ai giovanissimi, per riportare l’idea dello scouting come concetto guida della Biennale. Trione è napoletano di origine, classe 1972, professore di Arte e Nuovi Media e di Storia dell’Arte contemporanea all’università Iulm di Milano, dove è vicepreside della Facoltà di Arti, Turismo e Mercati e coordinatore della laurea triennale in Arti, Design e Spettacolo e della laurea magistrale in Arti, Patrimoni e Mercati. È stato inoltre commissario della 14esima edizione della Quadriennale di Roma nel 2003 e curatore di diverse mostre in musei italiani e stranieri, tra cui El siglo de Giorgio de Chirico alla Ivam di Valencia nel 2007; e ancora Salvador Dalì nel 2010 e Alberto Savinio nel 2011 entrambe a Palazzo Reale di Milano.

Commenti