Ultimora

Per i suoi 100 anni la galleria di palazzo Pitti sfoggia la collezione

A 100 anni dalla sua fondazione la galleria d’arte moderna di palazzo Pitti racconta le sue collezioni del secolo scorso. La grande mostra è dal 28 ottobre all’8 marzo e si intitola Luci del ’900, curata dalla direttrice Simonella Condemi. Nella scelta delle 120 opere sono state selezionate quelle dei principali interpreti della cultura figurativa italiana del ’900: tra questi Felice Carena, Felice Casorati, Giorgio de Chirico, Filippo De Pisis, Gino Severini, Giuseppe Capogrossi, Guido Peyron, Ottone Rosai, che si alternano a quelle, prevalenti per quantità, degli esponenti del gruppo del Novecento toscano di Baccio Maria Bacci, Giovanni Colacicchi e altri. In mostra, tra i tanti lavori, tele acquistate alle edizioni delle Biennali di Venezia tra il 1925 e il 1945, e alla Quadriennale romana del 1935. Il percorso termina con la presentazione delle ultime acquisizioni, dal 1985 ad oggi: tra queste, Confidenze di Armando Spadini, la Mascherata di Mario Cavaglieri, già in collezione Longhi, e una bellissima Veduta di Grizzana di Giorgio Morandi. In occasione della mostra gran parte dei dipinti sono stati oggetto di restauro conservativo, ben 88 sul totale dei 120 esposti; la campagna di restauro è stata diretta dalla vicedirettrice della galleria d’arte moderna Rosanna Morozzi.

Info: www.palazzopitti.it

Commenti