Ultimora

Al Musée d’Orsay la mostra scandalo dedicata al Divin marchese

Una musica sensuale che accompagna il movimento di corpi nudi che si aggrovigliano fino a formare la scritta Sade. Non si tratta di un film porno, bensì del video promo della nuova mostra inaugurata il 14 ottobre al Musée d’Orsay di Parigi, intitolata Sade, attaccare il sole, dedicata, appunto, al Marchese de Sade.  Il video, commissionato dal museo parigino ai videoartisti David Freymond e Florent Michel, ha provocato non poche polemiche in Francia, nonostante l’avvertimento del museo specificasse: “Il carattere violento di alcune opere e documenti può urtare la sensibilità dei visitatori”. Seguendo l’analisi di Annie Le Brun, specialista di Sade, l’esposizione affronta le tematiche rivoluzionarie espresse dallo scrittore, come la violenza, il desiderio, il rifiuto, l’esagerazione, la mostruosità attraverso le opere di grandi artisti del passato come Goya, Géricault, Ingres, Rops, Rodin, Picasso e tanti altri.

 

Commenti