Video - Video Inside

I veri occhi dell’arte? Le dita

Come osserva un’opera d’arte chi perde il dono della vista? E come la realizza? Gli occhi delle dita è il titolo del progetto, ideato dalle fondazioni Alessandro Kokocinski e Valerio Zingarelli, che ha avuto luogo a Tuscania. Un corso di scultura in terracotta per ciechi e ipovedenti grazie al quale i partecipanti si sono misurati con la creazione di opere sotto la guida dell’artista, da anni alle prese con un serio problema agli occhi, che non gli impedisce, però, di continuare a misurarsi con le sue magnifiche opere materiche. Nel laboratorio del maestro i corsisti hanno così potuto trasformare un’avversità in opportunità: perché l’arte è un mondo dello spirito, più che del reale. I lavori dei corsisti sono stati presentati a fine luglio nella sede della fondazione Zingarelli a Pietralata (Roma), dove è stato proiettato un estratto del documentario di Daniele Cini dedicato all’iniziativa.

Info: www.kokocinski.org; fondazionevaleriozingarelli.org.

Commenti