Ultimora

Torna la grande arte al cinema

Torna in autunno la rassegna La grande arte sul grande schermo, con una serie inedita di sette tour nei grandi musei del mondo da godersi al cinema. Dalla storia affascinante e misteriosa dell’Hermitage, che quest’anno celebra i suoi primi 250 anni, ai dipinti con le forbici di Matisse; dagli stupefacenti musei Vaticani in 3D al grande ritorno a casa de La ragazza con l’orecchino di perla di Vermeer. L’avvio il 14 ottobre con le telecamere che guidano lo spettatore alla scoperta dell’Hermitage, il celeberrimo museo di San Pietroburgo nato nel 1764, in pieno illuminismo, quando la zarina Caterina II, amica di penna di Voltaire e Diderot acquistò 225 capolavori da un mercante d’arte berlinese. Il 4 novembre sarà poi la volta dei musei Vaticani, con la guida del direttore ed ex ministro dei beni culturali Antonio Paolucci. A dicembre da Roma si vola a Londra, con il racconto della strepitosa mostra allestita alla Tate sui dipinti con le forbici ovvero i celebri collages realizzati da Matisse quando la malattia lo aveva costretto ad abbandonare la pittura. Il 2015 si apre invece in Olanda, dove al museo Mauritshuis è tornata, restaurata e pronta a raccontare la sua storia, La ragazza con l’orecchino di perla. E non solo: febbraio è dedicato a Rembrandt con un viaggio che parte dalla National gallery di Londra e dal Rijkmuseum di Amsterdam per raccontare l’artista che è stato il protagonista assoluto del secolo d’oro olandese. Aprile è di Van Gogh, probabilmente l’artista più amato di tutto il mondo, sicuramente il più studiato, copiato, ammirato, con un film evento girato dentro il museo Van Gogh di Amsterdam in occasione dei 125 anni dalla morte dell’artista. La chiusura a maggio con un tour alla scoperta degli Impressionisti.

Commenti