Eventi

All is new in art – Arte e tecnologia

Oggi, giovedì 10 luglio, la regione Lazio e la fondazione Pastificio Cerere presentano il quarto appuntamento del progetto All is New in Art, le otto lezioni dedicate alle prospettive introdotte dalle nuove tecnologie e alle innovazioni metodologiche in ambito culturale e imprenditoriale, a cura di Marcello Smarrelli, direttore artistico della fondazione. La quarta lezione del progetto, L’arte nell’età dell’informazione: un’introduzione, è dedicata al legame tra arte e nuove tecnologie e sarà tenuta da Domenico Quaranta, docente, critico, curatore e direttore artistico del Link Art Center. Ad accompagnarlo in questa giornata di studi saranno Carlo Zanni, artista la cui pratica si basa sull’utilizzo di dati digitali per decodificare e indagare la nostra quotidianità, e Silvio Lorusso, artista e designer che indaga le intersezioni tra la pubblicazione e la tecnologia digitale dal punto di vista dell’arte e del design.

La lezione intende affrontare come il binomio arte e nuove tecnologie, nell’era dell’informazione, possa essere declinato in molti modi possibili. Le arti contemporanee non si limitano a usare i nuovi strumenti di produzione e distribuzione di contenuti messi a disposizione dal settore dell’information technology, ma usandoli – o rifuggendoli – li commentano, li criticano, li ridefiniscono, li sperimentano, contribuendo attivamente al loro sviluppo e alla loro progressiva integrazione nel tessuto socioculturale. In un contesto, quale quello attuale, in cui l’uomo è una sorta di cavia da laboratorio in un gigantesco esperimento tecnosociale dalle conseguenze ancora sconosciute, l’arte ha un ruolo chiave nell’offrire una risposta umana alle nuove tecnologie. Dopo aver offerto una breve introduzione storica sul modo in cui il rapporto tra arte e media tecnologici si è declinato nel tempo, dagli anni Sessanta ad oggi, durante la giornata saranno prese in considerazione alcune problematiche più attuali, attraverso progetti esemplari e gli interventi della sessione pomeridiana, affidati agli artisti Carlo Zanni e Silvio Lorusso, che si focalizzeranno su questioni specifiche di produzione e di distribuzione del lavoro.

Il progetto rientra nell’ambito delle attività previste dal programma chiamato Cinta, ideato in collaborazione tra il Pastificio Cerere e la regione Lazio. Per saperne di più clicca qui.

 

Pastificio Cerere

via degli Ausoni 7Roma http://www.pastificiocerere.com/mostre/index.php

Commenti

  • Mara Ferretti

    Ho
    letto su Focus di questo mese un articolo davvero interessante che parla degli
    autogrill e della loro evoluzione.
    Sapevate che il primo ristoro Pavesi nacque nel 1947 a Novara e che oltre a cambiare radicalmente il modo di
    viaggiare degli italiani, segnò tappe nella storia del design e della
    tecnologia?