Foto

La serata del premio Strega

Come da tradizione al Ninfeo di Villa Giulia a Roma, ieri sera dopo la mezzanotte, è stato proclamato il vincitore del sessantottesimo premio Strega. Al termine dello scrutinio dei 415 espressi su 460 votanti, il Presidente di seggio Walter Siti, vincitore del Premio Strega 2013, e Tullio De Mauro, presidente della Fondazione Bellonci, hanno proclamato vincitore: Il desiderio di essere come tutti (Einaudi) di Francesco Piccolo con 140 voti. L’autore ha ricevuto da Giuseppe D’Avino, amministratore delegato di Strega Alberti Benevento, il premio di cinquemila euro e la classica bottiglia formato magnum di Liquore Strega. Gli altri libri finalisti hanno totalizzato i seguenti voti: Il padre infedele (Bompiani) di Antonio Scurati, 135, La vita in tempo di pace (Ponte alle Grazie) di Francesco Pecoraro, 60, Non dirmi che hai paura (Feltrinelli) di Giuseppe Catozzella, 48, Lisario o il piacere infinito delle donne (Mondadori) di Antonella Cilento, 30.

Foto Giorgio Ialongo

Commenti