Ultimora

Franceschini: un nuovo piano tariffario per i musei

Aria di riforme per i musei italiani, almeno per quanto riguarda il biglietto d’ingresso: «Ho firmato un decreto ministeriale che introduce una rivoluzione tariffaria per i musei che entrerà in vigore dal 1 luglio», ha detto il ministro della Cultura Dario Franceschini spiegando i prossimi cambiamenti tariffari in occasione della terza edizione degli Stati generali della cultura in corso a Roma all’auditorium Conciliazione: le gratuità riguarderanno solo i giovani sotto i 18 anni e alcune particolari categorie, come ad esempio gli insegnanti. Resteranno le riduzioni fino ai 25 anni e scomparirà, invece, la gratuità per gli over 65. In ogni caso, la possibilità di entrare in museo gratuitamente, per tutti quanti, c’è: «Viene istituita la “domenica al museo” nel corso della quale, ogni prima domenica del mese, tutti i luoghi della cultura potranno essere visitati gratuitamente. In questo modo si rende più equa la gratuità non legandola a fasce d’età. Si evita anche che facoltosi turisti stranieri over 65 non paghino il biglietto come avviene oggi». Una «svolta europea» per metterci in linea con gli altri paesi dell’Ue. Info: www.beniculturali.it

Commenti