Ultimora

Un’opera d’arte al mese per Expo 2015

«Dobbiamo cercare di ricostruire, attraverso una forma di narrazione, quella che è l’identità storica e culturale di Milano e lo possiamo fare solo se partiamo da alcuni simboli». Queste le parole dell’assessore alla cultura del comune di Milano, Filippo Del Corno, pronunciate all’incontro La cultura per Expo, Expo per la cultura. Al centro della questione, il progetto Expo in città che prevede la scelta di sei note opere d’arte come Il bacio di Hayez o L’ultima cena di Leonardo, da esporre come simboli dell’arte del capoluogo lombardo. «Abbiamo creato un’impalcatura narrativa fatta di immagini – ha dichiarato l’assessore – che costeggeranno tutta l’esposizione universale e che scandiranno mese per mese il palinsesto di Expo in città». Dar vita a una grande narrazione di Milano e dell’Italia intera per promuovere l’immagine del nostro Paese all’estero. Un obiettivo comune a tutte le iniziative culturali legate a Expo 2015, quello di dar vita a una narrazione della città e dell’Italia in genere per promuovere la nostra immagine all’estero. Info: www.beniculturali.it

Commenti