Ultimora

All’Accademia di Spagna un pop-up store degli artisti

Si è aperta ieri a Roma nei locali della Reale Accademia di Spagna in San Pietro in Montorio la mostra The Pop-Up Royal Academy/The shop. Gli artisti, invitati dal curatore Cesar Espada, mettono in vendita le proprie creazioni: il Tempietto del Bramante anti-stress in poliuretano di Juancho Arregui, l’asciugamano santo e tappetino con la Sacra Sindone di Carmen Castanon, le Tshirt dedicate a Mina dal titolo Grande Grande Grande e le carte da gioco La Famiglia dove non mancano Berlusconi, Papa Borgia, Don Corleone e Nonna Pamphili di Joaquin Secall, il flipbook di 100 biglietti da un dollaro di Fernando Renes e molto altro disegnato dagli artisti dell’Accademia. Anche il catalogo di questa straordinaria mostra si presenta in una veste decisamente unica: è come un catalogo dell’Ikea e contiene prezzi e caratteristiche degli oggetti/opere in vendita. Come se non bastasse, il Royal Academy Pop-Up è anche uno store online su internet. I pop-up store sono dei negozi dove periodicamente cambiano gli oggetti in vendita e da ciò prende spunto la mostra della Reale Accademia. Ma non solo. La riflessione è autoreferenziale: anche la Reale Accademia è un pop-up store che periodicamente cambia i suoi artisti. E quest’anno l’evento che è iniziato ieri sera e che vede esposte e contemporaneamente messe in vendita le opere realizzate dura fino al 20 luglio. Tutti gli oggetti così come le opere e i profili degli artisti sono visibili nel sito web: www.thepopuproyalacademy.org creato appositamente per l’evento.

Commenti