Ultimora

Al Castello di Rivoli nasce il Museo della pubblicità

Dai cartoni animati Carmencita e Caballero creati da Armando Testa alla celebre Linea creata da Osvaldo Cavandoli per Lagostina, sino a giungere alle realizzazioni pubblicitarie degli anni Settanta. Sono tante testimonianze creative che finiranno nello spazio dedicato al Museo della pubblicità, all’interno del Castello di Rivoli, dove dal primo luglio al 16 novembre 2014 i visitatori possono accedere al primo percorso dedicato agli anni Cinquanta-Settanta. Gli italiani visti dalla televisione. Da Lascia o Raddoppia? a Carosello così si intitola il percorso, a cura di Massimo Melotti, storico d’arte e sociologo, con la consulenza scientifica di Peppino Ortoleva, storico dei media. Sono gli anni dei giochi a premi, degli sceneggiati televisivi e del caso, unico al mondo, di Carosello, che è stato uno degli appuntamenti televisivi preferiti dalle famiglie italiane. Il percorso espositivo, che si snoda attraverso quattro sale al secondo piano della Manica lunga del Castello di Rivoli, tempio dell’arte contemporanea, permetterà al visitatore di assistere a proiezioni tramite un’installazione multimediale e consultare i materiali storici da postazioni informatiche, così come vedere trasmissioni televisive e film secondo una programmazione stabilita.

Info: http://www.castellodirivoli.org/

Commenti